Il nostro programma

CASTELSEPRIO CHE VORREI si ripropone per le elezioni amministrative 2019.

“CHE VORREI” è il nostro segno distintivo, la volontà di vedere realizzato un progetto dai tanti aggettivi:
comunicativo, sociale, attento, solidale, verde, accogliente, a misura d’uomo, turistico, attrattivo…

In questa pagina vi presentiamo la nostra CASTELSEPRIO CHE VORREI e le azioni che ci permetteranno di tradurre in realtà le nostre promesse. Se volete potete anche scaricare il programma completo in pdf.

Castelseprio… Comunicativo e Sociale

Utilizzando le moderne tecnologie che consentono procedure rapide e snelle, nella prospettiva di reale cambiamento ed effettiva innovazione, torneremo a mettere al centro del nostro operato l’ascolto e la partecipazione.

Partecipazione

Garantiremo la disponibilità di Sindaco, Assessori e Consiglieri a colloqui con i cittadini, per accogliere le proposte e risolvere le criticità, individuando uno spazio settimanale dedicato all’ascolto.

Associazioni

Assicureremo sostegno e collaborazione a tutte le associazioni del territorio per promuovere iniziative che aiutino il nostro paese a rafforzare il senso di comunità.

APP Comunale

Istituiremo una APP Comunale – strumento di comunicazione semplice, flessibile e moderno – che consentirà ai cittadini di essere informati su notizie, iniziative del Comune e delle Associazioni.
Le stesse informazioni verranno divulgate anche in formato cartaceo.

Castelseprio… Attento e Solidale

Castelseprio confermerà, anche nei prossimi cinque anni, il suo spirito solidale e la sua attenzione verso le fasce più deboli.

Fasce deboli

Manterremo e potenzieremo i servizi esistenti, che sono oggetto di buona fruizione e grande apprezzamento da parte dell’utenza:

  • Servizio Assistenziale Domiciliare (S.A.D.),
  • consegna a domicilio dei pasti agli anziani,
  • trasporto per visite mediche,
  • trasferimenti a centri diurni,
  • pedicure e ginnastica dolce,
  • raccolta e gestione pratiche fiscali tramite CAF.
Sostegno e Bandi

Garantiremo l’impegno economico del Comune a favore della Scuola Materna, della Parrocchia e delle Associazioni del territorio.

Promuoveremo la diffusione dei bandi distrettuali, inerenti – per esempio – l’erogazione di buoni sociali per anziani non autosufficienti e per disabili in famiglia, interventi per il contenimento dell’emergenza abitativa e il mantenimento dell’abitazione in locazione, iniziative a sostegno della “vita indipendente” di persone con disabilità (Pro Vi).

Prevenzione

Avvieremo programmi di prevenzione in ambito “salute” e manterremo quelli in essere (esempio visite senologiche preventive gratuite).

Progetti sociali

Lavoreremo per sostenere, diffondere e incoraggiare la partecipazione a progetti sociali, promossi a livello distrettuale (Azioni a contrasto della Violenza di genere, per combattere la violenza sulle donne, Giovani di
Valore, per favorire l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro; Progetto Affido, per il sostegno alle famiglie in difficoltà).

Promuoveremo la condivisione di memorie storiche, abilità artistiche e musicali, per prevenire la problematica dell’isolamento e rafforzare la percezione che ogni persona – a qualunque età – può essere un
soggetto utile e propositivo.

Centro di Aggregazione

Creeremo un centro di aggregazione per giovani, meno giovani ed anziani.
Intendiamo ricavare, all’interno della Biblioteca Comunale, spazi dedicati alle attività di ragazzi e adulti (consultazione libera dei testi, momenti di studio condiviso, emeroteca).

Volontari

Coordineremo con efficacia il prezioso lavoro dei volontari, che, con la loro disponibilità, sostengono diverse iniziative proposte dal Comune.

Castelseprio… Verde e Accogliente

Vogliamo che Castelseprio sia sempre più vivibile e accogliente.
Proseguiremo nella cura del Territorio e del Patrimonio Pubblico e nelle valorizzazione delle aree verdi.

Scuola Materna e Primaria

Garantiremo sicurezza, funzionalità, servizi ed assistenza alle scuole, rispondendo prontamente ai bisogni dei nostri bambini.

Assicureremo una continua e puntuale manutenzione degli edifici.
Interverremo per riqualificare gli spazi esterni della Scuola Materna (necessità di ripensare alcune zone dell’area verde) e per la verifica del corretto funzionamento della rete di smaltimento delle acque piovane.

Amplieremo gli spazi dedicati alla mensa della Scuola Elementare, riqualificheremo la recinzione esistente e realizzeremo uno spazio attrezzato per lo svolgimento di laboratori musicali, in collaborazione con l’Accademia Musicale del Seprio La Verdi.

Cimitero

Negli anni abbiamo analizzato la realtà e lo stato del cimitero, insieme alle mutate esigenze della popolazione. Lo spazio della parte storica appare ormai completo, mentre quello dell’ampliamento più recente è per la maggior parte libero e necessita di un ripensamento complessivo per ottimizzarne l’utilizzo. È in corso l’iter di approvazione del Piano Cimiteriale (strumento obbligatorio per poter avviare qualunque tipo di intervento all’interno del Cimitero). È stata prevista a bilancio la somma necessaria per edificare un OSSARIO, pensato all’interno di un progetto complessivo di riqualificazione delle aree verdi della parte nuova del cimitero (intervento già previsto nel Documento Unico di Programmazione per l’anno 2019). L’opera sarà finanziata con le entrate derivanti dalla procedura di Conversione del diritto di superficie delle aree PEEP di Via Montebianco. Le somme saranno disponibili nelle casse del Comune entro la fine di maggio 2019 e risulteranno, da quella data, immediatamente utilizzabili.

Coerentemente con quanto già predisposto per la realizzazione dell’opera, si procederà con l’avvio dei lavori. Quale intervento
complementare sarà previsto il riordino degli arredi di servizio.

Palestra Comunale

Con la chiusura della società patrimoniale SIBRIUM PATRIMONIO S.r.l a dicembre 2018, la palestra è rientrata a far parte del Patrimonio Comunale ed è perciò a tutti gli effetti un edificio pubblico. Questo fondamentale passaggio ci consentirà di partecipare a bandi per l’ottenimento di finanziamenti. Si precisa che, dal 2007 al 2018, la possibilità di partecipare a bandi risultava preclusa proprio perché l’immobile palestra non era di proprietà del Comune, ma della società Sibrium Patrimonio S.r.l. (soggetto di diritto privato).
Lavoreremo per il completamento della sala polivalenteche destineremo a sala multimediale, per convegni ed esposizioni temporanee.
Risolveremo definitivamente i problemi legati alle reti di scarico delle acque. Arricchiremo la dotazione impiantistica della palestra (audio e tabellone ledwall), per migliorarne la fruizione.
Progetteremo la zona antistante l’edificio, mediante la caratterizzazione dell’ingresso, la creazione di una piccola struttura ricettiva la realizzazione di un campo da gioco polivalente esterno.

Centro Storico

Sono già previsti dal vigente strumento urbanistico agevolazioni e meccanismi premiali per la riqualificazione degli stabili del centro storico. Manterremo alta l’attenzione verso le opportunità che
consentano di valorizzare e restituire alla cittadinanza un centro storico decoroso all’altezza del suo valore culturale, nel pieno rispetto della sua storia e delle sue tradizioni, tale che possa diventare risorsa economica
per il paese.

Verde

Il territorio di Castelseprio è un contesto meraviglioso, ricco di vegetazione e natura. Continueremo a valorizzare gli spazi aperti, quali elementi fondamentali per il ritrovo e l’aggregazione sociale.

Avvieremo un progetto di valorizzazione dello spazio verde di via Lario, per introdurvi una mostra mercato florovivaistica ricorrente.

Investiremo su nuovi arredi urbani per aumentare il pregio degli spazi verdi. Installeremo cestini specifici per la raccolta delle deiezioni dei nostri amici a quattro zampe.

Procederemo con la sistemazione dei terrazzamenti del parco giochi di via San Giuseppe (razionalizzazione delle potature, illuminazione, attrezzi fitness), in modo da fornire a tutti i cittadini un nuovo ambiente da fruire nel tempo libero.

Programmeremo potature di contenimento dei platani secolari di via San Giuseppe.

Casa Ex-Ricci

Terminato il lungo iter burocratico che ha consentito di sbloccare gli investimenti sull’immobile, entro l’anno ALER (Azienda Lombarda per l’Edilizia Residenziale) inizierà i lavori di ristrutturazione della parte a
rustico dell’Immobile Ex Ricci, con la realizzazione di appartamenti da dare in locazione e riordino delle aree pubbliche antistanti.

Palazzo Municipale

Consapevoli dell’importanza che il palazzo del Municipio riveste per la collettività e della sua valenza identitaria fortemente legata alla storia di Castelseprio è nostra intenzione valorizzarlo, anche mediante la richiesta di finanziamenti. Fino ad oggi abbiamo concentrato attenzione e risorse principalmente a scuole, strade e alloggi ALER.

Interverremo a questo punto sul palazzo municipale, dove procederemo, riorganizzando la disposizione degli uffici e degli spazi destinati al pubblico (sportelli, sala consigliare, etc.), migliorando al contempo le condizioni di lavoro dei dipendenti e la fruibilità per gli utenti.

Strettamente legato all’ammodernamento del Palazzo è il tema dell’archivio comunale. L’archivio è portatore e testimone di diritti e interessi pubblici e privati. Esso costituisce la memoria storica dell’Ente, utilizzabile per la ricostruzione di molteplici aspetti della vita del paese. Adotteremo quindi il Piano di Conservazione e attueremo una catalogazione definitiva e moderna dell’archivio documentale.

Castelseprio… a misura d’uomo

Nell’ottica di garantire la condivisione degli spazi tra auto, biciclette e pedoni, nonché di migliorare la sicurezza e la fruizione di alcuni comparti critici del nostro paese Vi informiamo che importanti interventi di trasformazione e valorizzazione del nostro territorio sono stati pianificati, progettati e finanziati.

Viabilità

A breve partiranno i lavori per:

la realizzazione di un parcheggio per mezzi pesanti all’incrocio delle vie Gallarà e Monviso, il rifacimento della via Monviso con allargamento stradale in corrispondenza dell’ingresso alla piazzola ecologica e la predisposizione dell’area per la futura realizzazione di un Archeoparco a tema Longobardo.
la realizzazione di un percorso protetto per pedoni e ciclisti lungo la via San Rocco con contestuale sistemazione del parcheggio e dell’area antistante la Scuola Elementare. E’ già stato sottoscritto il
contratto con l’impresa aggiudicataria dei lavori, che partiranno di conseguenza.
• l’allargamento dell’incrocio stradale tra le vie Gallarà e Rovate che agevolerà il transito dei mezzi pesanti, tutelando contestualmente mezzi leggeri e pedoni.

A continuazione di quanto già avviato, realizzeremo passaggi pedonali tra:

• via Alberto da Giussano e via Cavour (all’altezza della farmacia);
• Via Nazario Sauro e le vie Dante e Cavour (intervento di via Vecchio Asilo ad oggi incompiuto). 

Ripenseremo alla viabilità della via Castelvecchio, via d’accesso al nostro patrimonio Unesco e sede della Scuola Materna, per renderla mediante la creazione di un’isola ambientale una strada più sicura e piacevole da percorrere. 

Lavoreremo per ripristinare il percorso di collegamento storico tra il parco Archeologico e il Monastero di Torba, anche valutando l’iter di registrazione dello stesso al catasto dei sentieri, al fine di beneficiare di
finanziamenti pubblici. Tale percorso di strategica valenza turistica per la fruizione del nostro patrimonio UNESCO, rientra in un progetto più ampio di sistemazione della sentieristica (Progetto Vallone Malmonte) che intendiamo attuare.

Sarà inoltre ripristinato il collegamento tra via delle Vigne e Il Casello 5 in Valle Olona, permettendo così l’accesso sicuro alla pista ciclabile. 

Sicurezza

In tema di sicurezza del territorio Vi informiamo che sono già state avviate le procedure per l’appalto dei lavori di potenziamento del sistema di videosorveglianza, che prevedono l’istituzione di tre varchi elettronici di lettura targhe abbinati a telecamere di contesto ad alta definizione (via San Giuseppe, via Milano e via San Rocco) e il miglioramento degli apparecchi esistenti (via Cavour – zona Farmacia, via San Rocco – zona Scuole Elementari). Tale intervento è stato finanziato attraverso il “Contributo ai Comuni con popolazione fino a 20.000 abitanti, per investimenti per la messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio” di cui al Decreto del Ministero dell’Interno del 10/01/19. I lavori inizieranno nel mese di maggio.

Verranno attentamente monitorati i risultati del funzionamento del nuovo impianto di videosorveglianza, nell’ottica di individuare eventuali altre zone che presentino criticità sotto il profilo della sicurezza e valutare, conseguentemente, un successivo progetto di potenziamento del sistema.

Oltre al miglioramento della videosorveglianza per il futuro prevediamo una riqualificazione eco-sostenibile dell’illuminazione pubblica (sostituzione dei vecchi apparati energivori con nuove luci a LED), al fine di garantire un risparmio economico, maggiore sicurezza e visibilità nelle ore serali e notturne.

Acquisteremo telecamere mobili (fototrappole), da posizionare in modo itinerante nelle aree sensibili all’abbandono dei rifiuti, al fine di sanzionare in modo mirato i responsabili, scoraggiando tale fenomeno e preservando la naturale integrità del nostro territorio.

Castelseprio… Efficiente e Moderno

Il Comune deve, innanzitutto, erogare servizi e mettere a disposizione del territorio strutture ed infrastrutture, per soddisfare le esigenze e i bisogni dei cittadini; da qui emerge la necessità e la ricerca di una sempre miglior qualità del risultato.
Amministratori, cittadini e imprese devono poter contare sull’interazione con personale preparato e capace di dare informazioni corrette e puntuali. In un periodo caratterizzato da eccessiva complessità del sistema normativo e continua evoluzione delle problematiche che si presentano agli Enti pubblici, è indispensabile pensare ad una nuova impostazione organizzativa che valorizzi le attuali competenze e professionalità del
personale dell’Ente, convenzionando uffici e funzioni con i Comuni limitrofi – laddove utile e funzionale – mantenendo sul territorio tutte le attività a diretto contatto con l’utenza.
Il Comune, pur non potendo intervenire direttamente sullo sviluppo economico del territorio, può mettere a disposizione strumenti e risorse indispensabili per favorire la crescita economica: infrastrutture, funzionalità della macchina amministrativa, capacità di promuovere le proprie eccellenze, valorizzazione dei servizi a valore aggiunto per le imprese.

Collaborazioni

Lavoreremo, quindi, per mantenere e rafforzare l’esercizio in forma associata delle funzioni con i Comuni limitrofi, assicurando qualità del servizio e utilizzo efficiente delle risorse (tempo e denaro), senza
rinunciare all’autonomia dell’Ente. Nel corso dell’ultimo quinquennio sono state attivate – con ottimi risultati – le seguenti convenzioni:

  • Centrale Unica di Committenza (C.U.C.) per la gestione delle procedure di gara per l’appalto di opere e servizi di importo superiore ai 40.000 Euro, con il Comune di Venegono Superiore;
  • Sportello Unico Attività Produttive (S.U.A.P.) per le pratiche relative alle attività produttive, con il Comune di Varese;
  • utilizzo di un Agente di Polizia Locale, con il Comune di Venegono Superiore;
  • utilizzo di un Ragioniere, in qualità di responsabile dell’area amministrativa, con il Comune di Rovellasca.

Rafforzeremo sempre più il rapporto e la collaborazione con altri Enti, anche Sovracomunali, in modo da creare sinergie per perseguire obiettivi comuni, minimizzando l’impiego di risorse (“unione degli sforzi”). A titolo di esempio, nel corso del 2016 è stato portato a termine l’intervento di manutenzione straordinaria del ponte al confine con i Comuni di Gornate Olona e Carnago. L’opera è stata realizzata in collaborazione con il Comune di Gornate Olona e, grazie anche alla sinergia tra gli uffici, è stato possibile minimizzare i costi a carico del nostro Ente. Un ulteriore esempio di buona collaborazione con i comuni limitrofi riguarda la predisposizione dello strumento di valutazione del rischio idraulico (piano di invarianza idraulica). Per far fronte ad un obbligo di legge, il PLIS RTO è stato individuato come referente per la realizzazione di un unico progetto che interesserà l’intero territorio dei Comuni aderenti, garantendo qualità del risultato e riduzione dei costi (si risparmierà circa il 40% rispetto a quanto avremmo speso appaltando il progetto in autonomia).

Servizi

Intendiamo continuare il lavoro già intrapreso per portare sul territorio servizi aggiuntivi, in particolare:

  • uno sportello automatico ATM Postamat;
  • uno sportello ALFA, per dare assistenza ai cittadini in tema di bollettazione acquedotto;
  • l’istituzione di una nuova fermata autobus di linea, in particolare quella relativa alla tratta Varese–Gallarate, passante per Cairate (argomento per il quale è già stato aperto un dialogo con aziende di
    trasporto pubblico).

Inoltre, consapevoli dell’importanza di avere a disposizione una rete di telecomunicazioni moderna ed efficiente, ci impegneremo ad intraprendere un dialogo con gli operatori nazionali del settore per potenziare ed attualizzare la copertura dei servizi voce-dati ed accelerare il progetto per la distribuzione della fibra ottica sul nostro territorio (progetto nazionale al quale Castelseprio ha già aderito, rientrando nei distretti che saranno conclusi nel 2021).

Bilancio

Ogni iniziativa dell’Ente finalizzata al raggiungimento degli obiettivi programmati, deve trovare adeguata copertura finanziaria nel bilancio comunale. L’esperienza maturata negli anni, ci ha reso consapevoli che raggiungere l’obiettivo non basta, ma bisogna avere la capacità di ottenere il risultato voluto – anche sotto il profilo della qualità – impiegando le risorse essenziali, a vantaggio di ulteriori progetti.
Abbiamo dimostrato di saper cogliere le opportunità, racchiuse nelle sempre più complesse norme, per allentare i vincoli di finanza pubblica, riuscendo così ad utilizzare le risorse dell’ente (altrimenti bloccate nelle casse comunali). Abbiamo ottenuto l’apertura di spazi finanziari, concessi da Stato e Regione, che hanno consentito di disporre delle somme necessarie per risolvere l’annoso problema della chiusura della
Società Patrimoniale (imposta dalla Corte dei Conti) e i lavori di via San Rocco.

Grazie alla partecipazione a bandi, abbiamo ottenuto finanziamenti – anche a fondo perduto – per realizzare investimenti sul nostro territorio (cartellonistica, asfaltatura di via San Rocco). In forza di quest’abilità, possiamo dire che le attività future saranno programmate in relazione al livello di risorse a disposizione e razionalizzate nell’ottica di individuare quelle che permetteranno di aumentare il benessere collettivo.

Castelseprio… Culturale, Popolare e Turistico

Castelseprio conserva nel suo territorio un’immensa potenzialità culturale: la Storia.

Il Parco Archeologico e la chiesa di Santa Maria foris portas, Patrimonio mondiale dell’Umanità dal 2011, sono gli elementi di valore primario sui quali Castelseprio deve improntare la propria attrattività turistica e culturale. 

Siamo convinti che un’Amministrazione Comunale debba investire tenacemente e con determinazione nella valorizzazione del proprio patrimonio artistico, aumentando sempre più il processo di promozione e fruizione, promuovendo una sensibilizzazione turistica e stimolando nel territorio le formule di accoglienza.
Sull’argomento è già stato aperto un dialogo negli scorsi anni con Regione Lombardia, Provincia e Ministero dei Beni Culturali, al fine di dare continuità al percorso di definizione di un distretto turistico di
primaria importanza.
Lavoreremo con le istituzioni regionali e statali, utilizzando lo strumento dell’ACCORDO DI PROGRAMMA per aumentare attrattività, accoglienza e fruibilità del nostro sito archeologico, con l’obiettivo di accrescere sensibilmente il flusso turistico, a vantaggio di tutti e anche degli esercizi commerciali ubicati sul territorio.

Per tale ragione, intendiamo introdurre per la prima volta la delega al Turismo e valuteremo l’avviamento di un Ufficio Turistico-UNESCO, con il supporto di soggetti competenti per sviluppare e consolidare le future iniziative turistico-culturali.

 

Iniziative

Continueremo a sostenere e favorire i convegni scientifici internazionali a tema storico, eventi già organizzati in questi anni dal Centro Studi Longobardi (di cui il nostro Comune è socio fondatore insieme a Provincia di Varese e Regione Lombardia) e che hanno portato a Castelseprio autorevoli esperti storici provenienti da tutto il mondo.

Favoriremo relazioni con scuole e università stipulando convenzioni per campagne di scavo al Parco Archeologico (come é stato, negli ultimi anni, il campo scuola Università Cattolica del Sacro Cuore), momenti fondamentali per un continuo studio e approfondimento delle testimonianze storiche del Castrum.

Pubblicizzeremo e valorizzeremo il marchio “CONTADO DEL SEPRIO”, ideato e realizzato nello scorso quinquennio, per rafforzare l’identità turistica originale e di appartenenza al territorio.

Sosterremo i progetti di promozione dell’itinerario “Via Francisca del Lucomagno”, che corre lungo il letto del fiume Olona. Tale percorso costituisce la riscoperta di una delle vie di pellegrinaggio più antiche che
collegano il centro Europa con le tradizionali mete di culto religioso.

Studieremo un percorso per il gemellaggio con comuni europei culturalmente affini alla storia di Castelseprio ed in particolare dei Longobardi, popolo da cui la nostra regione ha preso il nome. Tale
iniziativa rappresenta un’importante opportunità di confronto e condivisione culturale.

Selezioneremo documenti e materiali di rilevante importanza storica che meritano di essere ristampati e proposti al pubblico. Tra questi, ad esempio, il volume del lavoro storiografico del Prof. Gian Piero
Bognetti.

Lavoreremo per ottenere l’autorizzazione alla celebrazione di matrimoni civili nella chiesa di Santa Maria foris portas.

Individueremo opportunità per supportare la parrocchia nel restauro di Santa Maria Rotonda.

Incentiveremo l’integrazione e l’interazione delle associazioni del territorio affinché si realizzino e si tramandino eventi popolari e di aggregazione istituiti negli anni passati (es. Visevar Fest, Un Mondo di Musica).

Continueremo a riproporre la rievocazione storica Sibrivm Langobardorum, incrementandone il valore. L’evento, in poche edizioni, ha già acquisito notevole importanza coinvolgendo gruppi storici nazionali ed internazionali.

Manterremo un dialogo attivo e stretto con le famiglie dei ragazzi che frequentano la nostra scuola elementare, per rafforzare la collaborazione nella risoluzione degli eventuali problemi e rendere i servizi extrascolastici sempre più efficienti, utili e adeguati alle esigenze di tutti.

Introdurremo nuove forme di premialità per riconoscere agli alunni meritevoli i risultati conseguiti nel loro percorso scolastico.

 

Contattaci